mercoledì 26 marzo 2014

Coordinamento Nazionale dell'Associazione ANCORA 13 MARZO 2014 - verbale

Verbale riunione Coordinamento Nazionale Associazione ANCORA.
Firenze 13 Marzo 2014 c/o ASP Istituto degli Innocenti

Presenti: Antonio Giacomelli, Norbert Bertignoll, Vincenzo Alaimo, Massimiliano Monnanni, Andrea Frau, Roberto Volpe, Sandra Passadore, Pierluigi Ravagli, Mario Banelli, Fabio Diana.
Assenti Giustificati: Antonio Caso e Rodolfo Masto.

Erano inoltre presenti: Alessandra Maggi e Monica Tagliavini.

La prima riunione del Coordinamento Nazionale inizia alle ore 10,30 circa con la richiesta del Presidente Fabio Diana di un primo giro di presentazioni dei presenti.
Ognuno dei presenti prende a turno la parola per descrivere il proprio ruolo e cosa rappresenta.
Esaurita questa formalità il Presidente introduce l’ordine del giorno della riunione precisando anche i passaggi formali che dovranno consentire all’Associazione ANCORA di arrivare alla data del 31/01/2015 con la completezza della struttura organizzativa e degli organi previsti dallo Statuto e dalle disposizioni transitorie dell’Atto Costitutivo.
Successivamente introduce, con l’ausilio di una traccia documentale, una serie di argomenti, ovviamente non esaustiva, chiedendo ai membri del Coordinamento nazionale di esprimere le loro opinioni in modo da poter costruire una proposta di Documento preparatorio per l’Assemblea della Convenzione Nazionale che propone sia convocata per il giorno 11 Aprile a Roma in occasione delle giornate di apertura straordinaria del patrimonio storico ed artistico delle IPAB Romane come nascita della loro associazione regionale.


Vincenzo Alaimo (ARES Sicilia):
Pone con forza la necessità di rafforzare l’associazione andando a coinvolgere tutte le Regioni che ancora non sono presenti.
Pone con forza la necessità di un programma chiaro e di un ruolo altrettanto definito dell’Associazione.
Propone una maggior visibilità verso l’esterno attraverso tutte le forme di comunicazione oggi disponibili.
Propone inoltre di definire un contributo di associazione e di darsi una futura organizzazione con la figura di un Direttore.

Roberto Volpe (URIPA Veneto):
Descrive la situazione dell’interlocuzione tra URIPA e la Regione che è ed è stata produttiva ed attiva.
Ribadisce che l’attività di ANCORA debba svilupparsi su programmi chiari e su poche cose precise che consentano la massima concretezza, anche nei possibili risultati.
Propone che il primo impegno di ANCORA sia la sollecitazione alla creazione delle associazioni regionali la dove oggi non ci sono.
Successivamente, riprendendo il documento redatto da URIPA, propone che le tematiche da cui partire e quindi proporre alla Convenzione Nazionale siano la questione della natura giuridica, la questione previdenziale e la questione del pagamento delle rette.
In particolare sulla questione previdenza propone di attivare qualche esperto per poter effettuare uno studio onde elaborare soluzioni che il legislatore possa adottare.

Massimiliano Monnanni (IPAB Lazio):
Propone di diffondere una scheda di rilevazione dati presso tutti gli Enti in modo da costruire una fotografia sulla consistenza del sistema.
Propone inoltre che sia attivo uno scambio continuo di informazioni in quanto in ogni Regione ci sono cose che possono essere prese come spunto di risoluzione in altri territori.

Norbert Bertignoll (VDS SudTirol):
Torna sulla questione della nostra organizzazione precisandone i contenuti
Ribadisce con forza che il nostro programma deve essere preciso.
Propone alla riflessione di tutti il problema del “decadimento cognitivo” che se rilevato in una persona anziana mette in movimento soluzioni di natura socio sanitaria menter dovrebbero essere di natura totalmente sanitaria, con ovvie conseguenze su diversi bilanci.

Pierluigi Ravagli (CISPEL Emilia Romagna):
Ribadisce la necessità di una iniziativa nazionale coordinata.
Sottolinea la valenza della comunicazione tra realtà regionali diverse.
Evidenzia come, a partire dalla regione Emilia Romagna, il pubblico non è messo in condizioni di funzionare.

Mario Banelli (AREA Friuli V.G.):
Esorta a non fare solo un elenco, ma all’individuazione di temi su cui prioritariamente impegnare ANCORA nella azione dei prossimi mesi.
Individua come il nostro interlocutore privilegiato debba essere la Conferenza Stato, Regioni, Province Autonome.

Il dibattito nella sua complessità fa emergere precisazioni sulla gratuità già definita nello Statuto della Associazione ad ANCORA e quindi della già discussa inutilità di dotarsi di struttura organizzativa.
Si approva la convocazione della Conferenza Nazionale dell’Associazione ANCORA per il giorno 11 Aprile a Roma dalle ore 10,30 come meglio specificato nella prossima lettera di convocazione che sarà inoltrata agli enti dalle rispettive Associazioni Regionali e che invece sarà inoltrata direttamente dall’Associazione agli Enti nelle Regioni dove non esiste associazione regionale e dove non ci sia altro referente.
Si da mandato a Monnanni di redigere il format di scheda di rilevazione e al Presidente di rimodulare la traccia documentale aggiornandola con il presente dibattitto e contributo.

Nel corso del dibattito tutti i presenti sono intervenuti a più riprese sottolineando i temi sopradescritti o contribuendo alle decisioni finali.

La riunione si chiude alle ore 13,00 circa.



Firenze, li 13/03/2014